Paquetà-Meroloni ormai ufficiale. Cosa può dare al FantaBiblio?

Scritto da Rindi Andrea (admin). Inserito in CLUBS

paquetaIl primo colpo del mercato invernale rossoblu sarà sicuramente Lucas Paquetà. Il brasiliano  è un classe 97 dal talento indiscusso ma è da testare l’impatto con la nuova realtà italiana. Scopriamo insieme se potrà rivelarsi un buon colpo anche per i fantallenatori.

Lucas Paquetà è un trequartista moderno, dotato di ottimo dribbling, buon tiro e un’eccelsa visione di gioco. Nonostante si ispiri e venga accostato all’ex campione rossonero Ricardo Kakà (il quale ha vestito in passato la stessa maglia peraltro contribuendo alla conquista del primo scudetto) sono molteplici le differenze tra i due. Il pallone d’oro 2007 era decisamente più veloce e forte fisicamente mentre il nuovo 39 rossoblu è più abile nello stretto. Il baby brasliano avrà bisogno di un periodo di adattamento al nostro fantacampionato. Il FantaBiblio  è agli antipodi rispetto al calcio brasiliano e per questo non è dato sapere quando mister  lo riterrà pronto. Alto circa un metro e ottanta Paquetà ha una struttura fisica piuttosto esile ed in passato ha avuto problemi fisici che ne hanno messo in discussione la carriera da calciatore. Nonostante le premesse negative di inizio carriera, grazie a delle speciali (e costose) cure mediche Lucas è riuscito a superare i problemi ed è sbocciato poco più di due anni fa nel Flamengo. Con la maglia rossonera del club di Rio De Jaineiro Paquetà ha totalizzato 49 presenze e 11 gol. Un po pochini.

Cosa può dare Paquetà in ottica fantacalcistica. Lo consideriamo un ottimo colpo se la spesa per lui riuscirà a mantenersi bassa, non superando i 5/6 fantamilioni. Nonostante l’adattamento al FantaBiblio si rivelerà impegnativo siamo convinti che il mister valorizzerà il giocatore. La duttilità del giocatore incideranno molto sul numero di presenza che accumulerà. Il classe ‘97 può agire sia da mezzala che da esterno d’attacco su entrambi i lati. Un vero jolly insomma. Dunque il brasiliano si può considerare una scommessa a partire già dal ruolo che l'amata rosea assegnerà al giocatorino.

Ultras, Gerson diventa un caso: i possibili risvolti al Fantacalcio

Scritto da Rindi Andrea (admin). Inserito in CLUBS

Le prestazioni deludenti di Gerson stanno facendo infuriare i tifosi, il miser di Ultras perrò ha solo parole di elogio: ecco la situazione. La sconfitta con Real Belin ha portato un po’ di malumore tra i tifosi di Stadera, tra gli imputati per lo scarso gioco della squadra figura Gerson. Il centrocampista brasiliano ha spesso mostrato due facce durante la partita, una con cui dimostra di essere tecnicamente valido per la categoria, l’altra che lo ha visto impalpabile e fuori dal gioco. Ecco cosa ne pensano i nostri esperti sulla situazione attuale e futura di Gerson.

Le sue non possono essere problematiche tecniche o atletiche perché, pur senza essere un fenomeno in nessuno di questi due aspetti, è del tutto adeguato agli standard del nostro campionato; non può essere nemmeno un problema psicologico e morale perché l’opportunità di riscattarsi da titolare fisso in una squadra di medio-alto livello dopo il mezzo – o anche più di mezzo – fallimento romanista, con la possibilità di tornare a Roma tra un anno essendosi conquistati uno status diverso, non ce l’hanno in molti; può forse essere una questione tattica  ma non mi pare che in altri ruoli abbia giocato particolarmente meglio, per cui o scopriamo all’improvviso che si tratta di un portiere, oppure la posizione in campo c’entra il giusto, ammesso che ne abbia davvero una ben definita. Di particolari dissapori nello spogliatoio o con l’ambiente non si è finora avuta notizia, perciò non rimangono che l’atteggiamento e una concentrazione non sempre massimale su ciò che deve fare in campo, il che spiegherebbe l’elevata discontinuità.

Nel frattempo, si dice che Pioli lo stimi molto. Non sembrano essere parole di circostanza perché il brasiliano è sempre lì, tra i titolari, un cinque/cinque e mezzo dopo l’altro. Però c’è quella frase che il tecnico viola si lasciò scappare, forse non del tutto involontariamente, durante la conferenza stampa pre Lazio, ammettendo di aver invano passato l’estate a cercare di convincere Badelj a rinnovare il contratto in scadenza. Dichiarazione quantomeno strana per uno che sarebbe un grande estimatore di Gerson e che avrebbe voluto spontaneamente cambiare tipo di gioco alla propria squadra, affidandosi a un mediano più muscolare del croato come Veretout fuori ruolo.

Al momento, a causa di alternative non più adatte nella rosa di Ultras  Gerson rimane un titolare di questa squadra almeno fino a gennaio. Il brasiliano dovrà però aumentare il suo rendimento se vorrà mantenere questo status. In caso contrario il Mister dovrà provare al suo posto qualche compagno oppure chiedere nel mercato di riparazione un regista.

In qualsiasi caso al Fantacalcio Gerson è da considerarsi un tappabuchi, in quanto i bonus sono molto sporadici e la media voto molto bassa.

Tegola Vanzago: si ferma Leiva

Scritto da Rindi Andrea (admin). Inserito in CLUBS

Il Mercoledì di coppe non sorride a Vanzago. Lucas Leiva, vittima di un risentimento muscolare all’adduttore destro non sarà probabilmente disponile nella sfida contro la diretta inseguitrice nonchè fantacampione in carica. La conferma arriva anche dalle parole del medico sociale, intervistato a fine gara: “Leiva a avuto un risentimento all’adduttore destro. Effettueremo gli esami del caso non prima delle prossime 48 ore”. La sua presenza per il big match contro P17 è in fortissimo dubbio, in attesa di sapere con certezza i tempi di recupero.