Proleter 17: Suso cercasi: i numeri di una preoccupante involuzione

Scritto da Rindi Andrea (admin). Inserito in CLUBS

Suso MilanSuso è finito in un vortice dal quale non riesce proprio ad emergere. Da dispensatore di bonus a problema, i numeri sono impietosi. Lo spagnolo adesso rappresenta un campanello d’allarme per tifosi di P17. L’esterno offensivo non incide più da mesi e il suo futuro nel compagine campione in carica potrebbe presto essere messo in discussione. Da novembre in poi Suso è stato praticamente nullo e, nonostante le coccole del suo allenatore, con l’offerta giusta potrebbe partire.

Il miglior assist-man del fantacampionato  L’inizio di stagione Suso è stato devastante: 4 gol e 8 assist, che lo hanno reso il miglior rifinitore del campionato. Ma nell’ultimo periodo le cose si sono ribaltate.

La parabola discendente da novembre in poi il nativo di Cadice sembra essersi completamente perso in termini di prestazione non riuscendo più ad essere decisivo per P17. Soltanto un gol segnato il 21 Gennaio e poi il nulla assoluto. La sua stella è sempre stata luminosa e spesso e volentieri Suso è stato quello che ha risolto i problemi con giocate illuminanti. Ora l’idillio sembra essere finito e la pazienza dei tifosi, per un modulo mai del tutto amato, arrivata al capolinea. Il 4-5-1 o il 5-4-1 conil quale l'allenatore di P17 ha scritto la storia del FantaBIBLIO infatti non sembra il vestito perfetto per esaltare le sue qualità nell’uno contro uno che gli permettono di mettere a disposizione svariati assist per i compagni. Spesso sacrificato in panchina potrebbe ipotizzare un cambio di pensiero di Danilo, che potrebbe quindi costringere l’ex Liverpool a trovare fortuna altrove vista la sua poca elasticità tattica. Da insostituibile a problema: la strana storia di Suso.

Bentornato Luis Alberto: Rozzangeles ritrova il suo fantasista

Scritto da Rindi Andrea (admin). Inserito in CLUBS

Luis Alberto LazioDopo la magnifica stagione dell’anno scorso, Luis Alberto ci aveva abituato forse troppo bene. Gol, assist, giocate sensazionali e prestazioni decisive. Il classe 1992 ha stupito tutti, regalando un magnifico quarto posto in classifica a Rozzangeles. Quest’anno quindi Mister Paolone ha fortemente puntato sul giocatore anceh se da centrocampista è stato aanzamento inspiegabilmente ad attaccante. La situazione si è completamente invertita. Fino allo scorso weekend.

Il girone d’andata di Luis Alberto è stato a dir poco al di sotto delle aspettative. Lo spagnolo non è riuscito fin da subito a trovare il ritmo partita, perdendo lentamente fiducia in sé stesso. Paolone ha sempre creduto in lui, ma l’ex Liverpool ha regalato ai suoi tifosi prestazioni davvero gravemente insufficienti. Nella prima parte di stagione, un solo gol in campionato contro il Frosinone all’Olimpico. Crisi infinita per Luis Alberto, che nelle prime 19 partite di questa Serie A ha infilato solo 3 assist per i compagni: troppo poco per un ragazzo con la sua qualità e facilità di calcio, considerato soprattutto che batte anche punizioni e calci d’angolo. Il fantasista ha ovviamente dovuto anche fare i conti con i diversi infortuni muscolari, che spesso lo hanno relegato al mezzo servizio. La seconda parte del 2018 di Luis Alberto è stata, senza troppi giri di parole, da buttar via.

Lentamente, Luis Alberto ha ricominciato a riprendere ritmo. Sempre maggiori conferme dal punto di vista delle prestazioni e del suo livello di gioco, che comincia a riavvicinarsi a quello visto la scorsa stagione. Da fine gennaio, Luis Alberto sembra un altro giocatore rispetto a quello di inizio annata. Che sia da trequartista o da mezzala sinistra, il numero 10 cerca sempre di lasciare il segno e di entrare attivamente nei gol do Rozzangles. Due assist, poi un nuovo stop di due settimane per infortunio. Rientra e subito doppietta, prima su calcio di rigore e poi con una perfetta conclusione da fuori che si infila all’angolino. Non contento, ci infila anche l’assist al bacio e migliore in campo. La prima doppietta della stagione – la terza con la maglia di Rozzangeles – è arrivata proprio al momento giusto. Luis Alberto sembra rinato, soprattutto dal punto di vista dei numeri. Paolone può dunque esultare: con l’obiettivo Salvezza, ora Rozzangeles ha talento in più in questo rush finale. Basterà?

Under, ecco quando lo rivedremo in campo!

Scritto da Rindi Andrea (admin). Inserito in CLUBS

underL’infortunio muscolare al retto femorale sinistro, è stato confermato dagli accertamenti strumentali. Il turco non ci sarà dunque per le partite contro Vanzago, Magic e Proleter. UN brutto colpo per Ultras alle prese con la dipartita di Higuain e l'infortunion di Mandzukic e giocatori fuori forma come Chalnoglu Kessie. Qualche notizia positiva arriva però dal primo gol di Emre Can. Sarà sufficiente per risalire in calssifica?