Intervista shock sui falsi voti al Fantacalcio

Scritto da Rindi Andrea (admin). Inserito in EDITORIALI

voti fantaIn esclusiva per il FantaBIBLIO un giornalista di un noto quotidiano sportivo, che si occupa delle pagelle voti per il fantacalcio, ci svela tutta la verita'.

Un'intervista che fara' discutere e riflettere...

Buongiorno so che non ci vuole rivelare il suo nome per ovvi motivi, potrebbe descrivere brevemente il suo lavoro?
"Buongiorno a lei, sono un giornalista di un noto quotidiano sportivo. Andando dritto al nocciolo mi occupo di redigere le pagelle per le partite di serie A. Insomma sono uno dei tanto odiati inviati".

Veniamo subito al dunque senza troppi giri di parole… Le pagelle sono fatte in buona fede?
"La maggior parte delle volte sì, poi ci sta di sbagliare… però in troppi casi si vedono cose strane…"

Cosa intende? Differenze di votazione tra i quotidiani?
"No quello penso sia normale. Provi ad andare in un bar a chiedere a due tifosi di squadre diverse i giudizi sulla stessa partita vedrà che differenze. I problemi sono altri…"

Nel senso che i voti vengono alterati appositamente?
"Nel senso che purtroppo il fantacalcio è un gioco che piace a tutti politici, attori, giornalisti e anche presidenti di squadre di serie A…"

Presidenti, quindi ci vuole dire che i presidenti di serie A giocano al fantacalcio?
"Si, più di quanti pensiate senza fare nomi diciamo che 2 o 3 presidenti / dirigenti molto amici hanno una lega con altri famosi… Immaginate che premi ci siano in palio… Va beh è capitato un paio di stagioni fa che uno di essi abbia obbligato il proprio allenatore a lasciare fuori uno dei suoi giocatori a sorpresa pur di far giocare uno in meno l’avversario..."

Si rende conto che sono dichiarazioni clamorose? Ma tornando ai giornalisti vuole insinuare che gli inviati alterino i voti di proposito?
"Sì mi rendo conto ma sono stufo che si dia tutta la colpa ai giornalisti, poi da quest’ anno siamo costretti ad arrampicarci sugli specchi per giustificare certi voti che sono a dir poco assurdi. Sa, capita che si facciano certe pagelle ma che arrivi la telefonata di tizio o caio (da molto in alto) che dice: ”non potresti dare mezzo voto in meno a quello o questo oppure non darete mica l’assist a tizio… “ e in quel caso abbiamo le mani legate…"

So che non vuole aggiungere altro perciò la ringrazio penso che abbia aperto gli occhi a molti…
"No, grazie a lei colgo l’occasione per scusarmi a nome di tutti gli inviati… Spero che con le mie parole possa spingere a maggiori controlli sul fantacalcio… Anche se si tratta di un semplice gioco, so che incide non poco sull’umore di molti..."

Colpo o Tegola

Scritto da Rindi Andrea (admin). Inserito in EDITORIALI

bonucciIl periodo estivo per il fantacalcista incallito è tempo di riposo ma fino ad un certo punto. Giugno è il mese di scarico dopo quasi un anno trascorso fra statistiche, liste infortunati, probabili formazioni e preghiere recitate al dio del fantacalcio ogni maledetto weekend a caccia di un sospirato bonus. A Luglio il fantacalcista si risveglia dal sonno e con cura metodica inizia ad interessarsi alle sorti dei propri giocatori, In altre parole è tempo di calciomercato. Già perchè un trasferimento oppure una cessione in prestito con dirtto di riscatto possono trasfermare un giocatore da 3 presenze e zero gol a stagione a fenomeno in grado di stravolgere gli equilibri. Oppure può succedere che un top player che si pensava lagato a vita alla maglia che lo ha consacrato fra i grandi di qeusto meraviglioso gioco improvvisamente decida di vestirne un altra. L'anno scorso è stato il caso di Higuain, quest'anno è toccato a Leo Bonucci. Il suo passaggio peraltro improvviso ed inaspettato ha destato parecchia sorpresa nel FantaBIBLIO.